Come curare Eschars negli anziani: rimedi casalinghi

Gli escare sono qualcosa che ha a che fare con gli anziani, inoltre non tutti conoscono questa malattia e ancor meno cosa bisogna fare per eliminarla, quindi questa opportunità sta per indicare Come curare gli escare nelle persone anziane?

Come curare le piaghe da decubito negli anziani

Trattamento delle piaghe da decubito negli anziani Sicuramente più di una volta abbiamo sentito parlare di piaghe da decubito negli anziani, perché le piaghe da decubito, come è stato detto prima, sono una malattia e non solo negli anziani.

Come ogni malattia, anche le piaghe da decubito hanno diversi rimedi che possono alleviare il disagio che causano alle sue vittime, poiché a nessuno piace essere malato e tanto meno avere più di una malattia alla volta, come avviene di solito con le persone che hanno questo tipo di malattia.

D’altra parte non si deve mai eliminare la possibilità di visitare un medico, naturalmente fintanto che si ha la disponibilità ad andare da uno specialista, perché quello che a volte si crede sia, può rivelarsi qualcos’altro.

Quindi, per chi ha un familiare, un amico, un vicino o un conoscente che ha a che fare con questa malattia, questa parte della lettura menzionerà quali sono i rimedi casalinghi utili per le piaghe da decubito, se andare dal medico è molto complicato.

Rimedi casalinghi

Mentre siete dal medico, potete andare ad alleviare le vostre piaghe da decubito usando i rimedi, che a volte vi impediscono di andare. Questi sono i rimedi casalinghi più usati per le piaghe da decubito:

Cambia posizione

Poiché le piaghe da decubito sono causate dal trattenere a lungo parti del corpo senza muoverle e su una superficie, che di solito è a letto, è necessario spostare la persona che è costantemente a riposo.

In questo modo la circolazione del sangue che si trova in quella zona scorre, perché non deve fermarsi e se lo fa può produrre questa ulcera cutanea chiamata escaro.

I pazienti che sono in sedia a rotelle, devono cambiare posizione ogni quindici minuti e quelli che sono a casa ogni due ore. Non devono essere cambiamenti improvvisi di posizione, solo quelli che per un momento eliminano la pressione nelle zone della pelle dove questo tipo di sforzo può essere prodotto.

Pulizia della piaga

Una che l’escara è già sulla pelle, deve essere pulita, perché quella piaga è una ferita incline all’infezione e infatti guarisce se viene pulita correttamente. Per questi casi è meglio fare quanto segue:

  • La rimozione della pelle morta è un modo per prevenire l’infezione.
  • L’uso dell’antisettico può causare un male piuttosto che un bene, quindi le piaghe da decubito devono essere pulite con acqua salata. L’acqua salata può essere preparata nel seguente modo:
  • Due tazze d’acqua vengono mescolate con due o tre cucchiai di sale.
  • È necessario lasciare riposare la miscela per qualche minuto e deve essere conservata in un barattolo, se è meglio il vetro.
  • Dopo che la miscela è pronta, pulire la zona interessata.
  • Poiché l’acqua non viene rimossa rapidamente e il paziente non può rimanere a lungo in determinate posizioni, è meglio posizionare un asciugamano pulito sul punto in cui si trova la piaga, in modo che si asciughi rapidamente.

Miele

Questo liquido dolce ha molte proprietà e serve per alleviare vari disturbi e escare non poteva essere uno di loro, come il miele è molto buono con la pelle. Oltre a ciò è un ottimo idratante per la pelle e per curare le piaghe da decubito deve essere usato come segue:

  • In una garza o una benda un po’ e mettetela nella zona dove si trovano le escare.
  • La fasciatura viene lasciata in uso per 24 ore e la mise deve essere cambiata per una pulita con più miele.
  • Questo trattamento deve essere applicato fino a quando la zona in cui si trova l’escara non è completamente guarita.

Sapone morbido

Il modo migliore per evitare che una ferita guarisca è quello di pulirla, quindi per questo tipo di piaga consigliamo di usare un sapone delicato, a cui non ho molta dipendenza.

In questo tipo di rimedio basta pulire la ferita quotidianamente con acqua e sapone, cosa semplice quando arriva il momento di chiedersi: Come si curano le piaghe da decubito negli anziani? Non c’è bisogno di fare molti miracoli per farlo.

Mantenere la pelle asciutta

L’acqua è un bene per molte cose, ma è anche un male per altri, un esempio di questo è quando si blocca in un posto, perché va sempre a cercare il suo corso e può produrre danni al luogo in cui si trova.

Per quello che è stato appena detto la cosa migliore è che la zona che è costantemente premuto, mantenere la zona che è costantemente premuto, mantenere il secco senza sudore e quando il bagno la persona che ha limitazioni per fare il bagno, la cosa migliore è che ogni zona del vostro corpo che sempre completamente asciutto.

Acquistate anche che la parte che è sempre sottoposta a pressione corporea contro una superficie, controllate sempre che la stessa sia asciutta, cioè controllate se queste zone più volte al giorno se sono asciutte.

Vitamine

I migliori amici del sistema immunitario sono le vitamine, che possono essere assunte a qualsiasi età e possono essere consumate da farmaci o da alimenti biologici che ne sono pieni.

Quindi avere una buona dieta e un forte sistema immunitario può essere l’opzione migliore contro le piaghe da decubito e qualsiasi altra malattia che vuole legare il nostro corpo vulnerabile.

Tra tutte le vitamine da prendere, la più raccomandata è la vitamina C e se possibile il minerale Zinco, entrambi possono aiutare a combattere le piaghe da decubito.

Latte di Magnesia

Probabilmente avete sentito parlare del latte di magnesia più di una volta, anche per quei momenti in cui si ha un mal di stomaco, perché ha anche buoni benefici per le piaghe da decubito. Per scoprire quanto è buono, ecco una ricetta da seguire alla lettera:

  • Lo iodio viene aggiunto alla miscela (può essere nero o bianco) e il latte in parti uguali, deve essere la quantità necessaria per pulire la ferita.
  • Quindi avere la quantità necessaria della miscela, deve essere lasciata riposare per 30 minuti.
  • Dopo di che, la ferita viene pulita fino a quando non è completamente pulita.

Questo processo deve essere ripetuto più volte al giorno e se viene fatto fino a quando la ferita non è guarita, anche se si vogliono risultati migliori si può pulire l’escaro con il solo latte.

Se non si dispone di iodio, si può anche fare il rimedio con lo zucchero, ma in questo caso basta mescolare la quantità necessaria di latte con un cucchiaino, in modo da formare una pasta e applicarla alla piaga.

Miele e succhi di verdura

Gli ingredienti di questo rimedio più di uno ce l’ha a casa, il che rende più facile la preparazione, perché non è necessario correre fuori per acquistare gli ingredienti e come sono già a portata di mano solo devono fare come segue:

  • Se avete la barbabietola, è meglio perché è più efficace. Dalla barbabietola, si può fare un succo e utilizzare solo 1 cucchiaio per il composto e aggiungere 2 cucchiai di miele.
  • Poi la miscela viene applicata con un bendaggio nella zona interessata e questa procedura deve essere effettuata quotidianamente.

Se l’impasto è molto liquido, si può aggiungere un po’ di farina per renderlo un po’ più denso.

Materasso d’aria

Con questo tipo di rimedio, non richiede molta preparazione, ma richiede la preparazione del portafoglio, poiché è meno regolamentato e cade meglio.

La cosa negativa di questo tipo di materasso è che se non sono gonfiati bene diventano molto morbidi e questo rende difficile inserirli e qualsiasi cosa può sgonfiarli, beh le cose appuntite e che sono in posti dove non dovrebbero essere, in quanto è vicino al materasso ad aria.

Aloe Vera

La pianta miracolosa Aloe Vera o come è anche conosciuta come Aloe Vera, questa pianta medicinale che cura quasi tutte le malattie della pelle e naturalmente l’escaro può anche essere curata da questa pianta benedetta. Questa è la risposta a Come curare le piaghe da decubito negli anziani? con l’Aloe Vera

Può essere usato in gel o è il suo difetto di liquefazione e viene preparato in questo modo:

  • La foglia di aloe o lentiggine, come è anche conosciuta dalla pianta, viene tagliata al mattino o al pomeriggio quasi di notte.
  • Poi si deve sbucciare la foglia fino a quando non rimane solo il bicchiere.
  • Poi aggiungere mezza tazza di acqua.
  • Infine, un barattolo di vetro viene conservato per una migliore conservazione.

Questa miscela di aloe vera e acqua deve essere applicata al paziente più volte al giorno, la zona in cui si trova la piaga deve essere pulita, preferibilmente con sapone neutro, in modo da combinare due rimedi e la cura per questa malattia è più rapida.

Olio di vitamina E

Gli oli sono molto buoni per la pelle umana, soprattutto quando è molto secca, anche per l’olio di escara viene utilizzato anche per l’olio di eschar perché la coccolatura allevia il disagio causato dalla pelle morta.

Quando si va ad utilizzare l’olio di vitamina E, è necessario seguire i seguenti passi perché la medicina abbia effetto:

L’olio deve essere applicato sulla zona interessata, con massaggi delicati e più volte al giorno.

È facile trovare l’olio in farmacia o in profumeria, e allo stesso tempo serve per altre cure personali.

Polvere di curcuma

La curcuma che è conosciuta come condimento per la cucina, lo stesso può essere utile anche il male che produce gli escare e non richiede molta preparazione, basta fare quanto segue:

Prendete la polvere di curcuma, con un cucchiaio di questa un po’ d’acqua per farne una pasta e applicatela sull’escaro qualche volta al giorno. Questo trattamento deve essere applicato più volte al giorno, fino a quando la pelle non è migliorata o guarisce completamente.

Vaselina

Idratare la pelle è qualcosa di molto importante perché ne ha bisogno per rimanere forte e per poter svolgere la sua funzione, per eschars può essere usato per alleviare i disturbi.

Oltre a come applicare il trattamento del miele, questo deve essere applicato nel seguente modo

  • Applicare la vaselina sulla zona interessata con una garza o una benda, che deve essere fissata con nastro adesivo.
  • Eseguire questa procedura preferibilmente due volte al giorno, in modo che la zona sia mantenuta idratata tutto il giorno.

Come per tutti i trattamenti menzionati durante la lettura, la vaselina deve essere utilizzata fino a quando la piaga non è completamente scomparsa.

Sapone con vitamina E

Il bagno è qualcosa che tutti devono fare ogni giorno, indipendentemente dal fatto che siate disabili o meno. Ecco perché le persone che soffrono di piaghe da decubito devono fare il bagno con un sapone delicato o con uno che ha la vitamina E, perché questa vitamina fa bene alla pelle e può aiutare ad eliminare questa malattia che colpisce le persone con questo tipo di malattia.

Questi sono i rimedi con cui le persone possono rispondere alla domanda su come curare le piaghe da decubito negli anziani. Per il momento.

Cosa sono le piaghe da decubito?

In questo articolo abbiamo accennato in termini generali a cosa sia questo tipo di malattia della pelle, per avere un’idea di come curare le piaghe da decubito negli anziani, ma come sempre sarà meglio chiarire in questa parte della lettura spiegheremo in dettaglio cosa sono le piaghe da decubito.

Ebbene eschars è una malattia che può capitare a chiunque abbia problemi a muoversi, cioè a chi è sempre a letto e a chi è in sedia a rotelle, quindi gli anziani non sono gli unici a soffrire di questa malattia, ma tutti quelli che non possono muoversi liberamente.

Indipendentemente da chi si ammala di questa malattia nella pelle, essa è formata dalla pressione costante a cui è sottoposto l’organo più grande del corpo, qualcosa che allo stesso tempo produce l’oppressione dei vasi sanguigni che porta alla morte delle cellule che si trovano in quella parte del corpo che è costantemente sotto pressione.

Tutta questa pressione sulla causa di questa piaga, perché il sangue circola in quella zona o almeno non lo fa come dovrebbe e queste lesioni si verificano, il che può essere doloroso per la persona che lo ha, cosa che aumenta ulteriormente la loro disabilità.

Cosa causa le piaghe da decubito?

La pressione costante sulla pelle è nota, ma questa forza su questa parte del corpo viene riconosciuta quando:

  • Il paziente ha una forma che sembra permanente nella stessa posizione.
  • Incontinenza urinaria.
  • L’area dove c’è sempre pressione non viene pulita come dovrebbe essere.

Inoltre, la cattiva alimentazione che può avere la persona che ha poca mobilità, può anche essere la causa di cicatrici perché quando il corpo non è ben nutrito, tutte le malattie che vogliono attaccare la persona disabile.

Se si evita quanto appena detto, non è necessario chiedersi come curare le piaghe da decubito negli anziani.

Come prevenirli

  • Nonostante il fatto che sia stato menzionato nei rimedi casalinghi, cambiare posizione è un modo per alleviare le piaghe da decubito ma è anche un modo per prevenirle. Come già detto, le piaghe da decubito sono una piaga che si forma come risultato della costante pressione sulla pelle.
  • I letti articolati o letti d’ospedale, come sono anche conosciuti, sono un modo per prevenire le piaghe da decubito, perché attraverso i movimenti meccanici prodotti dal letto, il corpo può muoversi.
  • Materassi o cuscini che possono essere fatti di aria diminuiscono la pressione sulla pelle, cosa che dovrebbe essere evitata il più possibile, poiché è la causa numero uno delle piaghe da decubito.
  • Il tipo di abbigliamento utilizzato dalla persona disabile dovrebbe essere sempre di cotone, poiché l’aria circola meglio e la pelle può respirare.
  • Fare il bagno ogni giorno o in alcuni casi fare il bagno, perché la disabilità non si verifica nel cento per cento della persona, perché l’igiene quotidiana previene le piaghe da decubito e qualsiasi altra malattia che può verificarsi sulla pelle.
  • Controllare il paziente quotidianamente, anche se tutte le cure vengono fatte per evitare le piaghe da decubito, è sempre bene controllare il corpo, soprattutto nelle zone dove la pressione sulla pelle è maggiore.
  • Idratare la pelle, cosa che può essere fatta usando alcuni rimedi usati in precedenza e naturalmente con la crema per il corpo applicata quotidianamente.
  • Il massaggio e l’esercizio fisico sono i migliori amici dei disabili e di chiunque in generale, cosa che può essere fatta dalla persona che si prende cura di chi ha problemi a muoversi.

Aree a rischio in cui si verificano piaghe da decubito

Le aree a rischio in cui possono comparire le piaghe da decubito dipenderanno dalla pozione in cui la persona si trova nella stessa posizione, ma le aree più comuni sono

  1. La spada va giù.
  2. I tacchi.
  3. Dietro la testa.
  4. Le scapole.

Vale a dire, quelle aree in cui il corpo è a contatto quasi permanente con il materasso, quindi quando la persona che ha limitazioni di movimento si muove, si raccomanda di spostare queste aree il più possibile.

D’altra parte, è sempre necessario muovere tutte le parti mobili di una persona, poiché il corpo richiede movimento per far circolare bene il sangue.

Prima di sapere come curare le piaghe da decubito negli anziani, è necessario guardare a queste aree che sono state appena menzionate

Palcoscenico di Eschars

Lo stadio dell’escaro è il livello a cui l’escaro mangia la pelle, rendendo la malattia più dolorosa per chi ne è affetto:

Livello 1

Si può capire quando una persona ha le piaghe da decubito dalla comparsa di macchie rosse sulla pelle, che non cambiano colore ma diventano più rosse. Se la persona non ha subito alcun tipo di colpo in quella zona e continua sempre a sdraiarsi, può essere l’inizio delle piaghe da decubito.

Livello 2

Già qui la cosa sta cambiando, le macchie rosse diventano erezioni e anche la pelle comincia a consumarsi, sembra una vescica o se la pelle ha dei crateri. In questa parte sono colpiti il derma e l’epidermide.

Livello 3

Il dolore a questo livello è già terribile, poiché tocca già la parte muscolare della zona colpita, la pelle è totalmente mangiata, inoltre la stessa può essere sanguinante o anche con pus, attirando altre malattie che derivano dall’infezione della pelle.

Livello 4

Quando si è a questo livello la malattia è nella sua fase critica, la malattia ha raggiunto l’osso, mangiando tutto ciò che è a suo modo dalla pelle, muscoli e tendini che possono fare passo dopo passo, ad essa si vede con un buco che deve essere già infetto, per non parlare del fatto che il dolore che la persona deve avere deve essere terribile.

Se vi è piaciuto questo articolo, non perdetevi il prossimo: Cosa indossare in una casa di cura: donne e uomini